Il volume di Bitcoin SV (BSV) è per lo più falso, secondo Max Keiser

Bitcoin Satoshi Vision

Bitcoin Satoshi Vision, una forchetta di contanti Bitcoin, è attualmente al 6° posto per capitalizzazione di mercato. La forchetta è stata lanciata da Craig Wright che afferma di essere Satoshi Nakamoto, l’inventore originale del Bitcoin Revolution. Secondo Wright, l’attuale Bitcoin non è quello che aveva previsto, ecco perché ha creato BSV, per continuare con i suoi progetti originali.

Naturalmente, la maggior parte delle persone non crede a Craig perché non è riuscito a fornire prove convincenti del fatto che sia Satoshi. Un altro problema con la sua affermazione è il fatto che Satoshi ha voluto rimanere anonimo per così tanto tempo, perché dovrebbe tornare ora?

All’inizio, Bitcoin BCH è stato diviso in SV e ABC, tuttavia, ABC è diventata la catena dominante e ha preso il sopravvento e ora si chiama di nuovo BCH. La maggior parte dell’estrazione mineraria effettuata su SV proviene da CoinGeek in collaborazione con nChain.

Il volume di BSV è per lo più di tipo wash-sales?

Max Keiser, pioniere della Bitcoin, e ospite del rapporto Keiser, pensa di sì.

Max Keiser @maxkeiser via Twitter:

Il 90% del „volume“ di BSV è costituito da vendite di lavaggio provenienti da 1 individuo. Il prezzo è più vicino ad un ologramma a scaglie che ad un vero mercato.

In uno dei suoi recenti tweet, Keiser ha dichiarato che il 90% del volume di BSV è falso e viene venduto da una sola persona. Bitcoin SV è di solito nella top 10 quando si tratta di volume di trading e spesso ha più di 2 miliardi di dollari di volume di trading in 24 ore.

Non è sempre stato così perché, prima del 2020, BSV riusciva a malapena a raggiungere 300-400 milioni di dollari ogni 24 ore. È stato il 16 gennaio che BSV ha avuto un enorme aumento di volume fino a 4,3 miliardi di dollari ed è riuscita a mantenerne molti nei mesi successivi.

Non tutti erano d’accordo con Keiser, Calvin Ayre ha risposto con un Tweet affermando che la maggior parte del volume che la BSV sta pubblicando proviene dalle applicazioni. Un altro utente ha postato un grafico che mostra da dove provengono tutte le transazioni di BSV.

Secondo il grafico, il 62% delle transazioni proviene dai pagamenti, mentre il 20,7% da un’applicazione chiamata WeatherSV. È estremamente difficile determinare con precisione se un bene ha un volume falso o meno, Max Keiser non ha però fornito alcuna prova significativa per la sua argomentazione.